riparare smartphone immerso nel liquido

Guida: Come riparare smartphone immerso nel liquido in 9 passi

Se agisci tempestivamente nel caso ti cadesse in acqua, potresti essere in grado di evitare gravi danni. Seguite i nostri consigli alla pagina dedicata al problema di danni causati dal acqua o qui sotto per cercare di salvare il vostro dispositivo e riuscire a riparare smartphone immerso nel liquido!

Ovviamente, si dovrebbe prima rimuovere il telefono dall’acqua il più rapidamente possibile. Più a lungo rimane lì, più acqua o liquido penetrerà attraverso le fessure e le aperture. Una volta che è fuori, ci sono alcune cose che bisogna fare subito, e altre che bisogna assolutamente evitare di fare, per evitare danni all’acqua.

Cosa Non Fare

Non accenderlo
Non inserire la spina e non provare a caricarlo.
Non premere alcun tasto o tasto
Non scuotere, toccare o sbattere il telefono
Non soffiarci dentro. Questo potrebbe inviare acqua in altre parti interne del telefono che non ha già raggiunto, causando ulteriori danni in corso.
Non utilizzare un asciugacapelli – può avere lo stesso effetto descritto sopra

Guida: Come riparare smartphone immerso nel liquido in 9 passi » riparare smartphone immerso nel liquido

9 passi per recuperare il dispositivo danneggiato dall’acqua

  1. Spegnetelo se non lo è già, e tenetelo in posizione verticale.
  2. Rimuovere le schede SIM e microSD dallo slot.
  3. Se ha un telefono meno recente, forse è possibile aprire il retro e rimuovere la batteria. Tuttavia, poiché la maggior parte degli smartphone attuali non hanno batterie rimovibili e sono difficili da smontare, il passo migliore sarebbe quello di portarlo in un negozio di riparazioni e poi tentare di farlo smontare da un tecnico. Ci sono kit di riparazione fai da te e tutorial di YouTube che potreste seguire, tuttavia, se non siete esperti di tecnologia, portarlo da un professionista è sempre meglio.
  4. Se si utilizza un panno, una manica o un tovagliolo di carta per tamponare il telefono. Evitare di disperdere il liquido in giro, perché potrebbe provocare un ulteriore deterioramento delle fessure nel telefono. Basta assorbire il più possibile.
  5. Se i danni causati dall’acqua sono più estesi, è possibile utilizzare un aspiratore per aspirare con attenzione l’acqua bloccata nelle fessure più difficili da raggiungere. Assicurarsi che le piccole parti, come la scheda microSD, la scheda SIM e la batteria, siano fuori posto prima di tentare questa operazione.
  6. Il pericolo maggiore è rappresentato dalla presenza di acqua che può provocare la distruzione del telefono, tuttavia, molto più frequentemente, in effetti, il pericolo maggiore è rappresentato dalla corrosione. Per questo motivo, inserire il telefono nel riso non è una buona soluzione.

  7. Lasciate asciugare il telefono per un giorno o due. Non siate tentati di accenderlo per vedere se funziona ancora. Mettete la vostra carta SIM in un vecchio telefono, o chiedete a un amico o a un parente se hanno un dispositivo di riserva che potete prendere in prestito.
  8. Se il telefono non si accende, se non funziona. Si potrebbe tentare con una batteria di nuova, ma considerate la soluzione di andare in un centro di riparazione per un controllo da parte di un professionista.
  9. Se il vostro smartphone si è acceso e funziona come dovrebbe, dovreste comunque tenerlo d’occhio per i prossimi giorni, per vedere se notate qualcosa fuori dall’ordinario. Riproducete un po’ di musica per controllare gli altoparlanti e assicuratevi che il touch screen risponda ancora come dovrebbe.
Guida: Come riparare smartphone immerso nel liquido in 9 passi » riparare smartphone immerso nel liquido
Speriamo che questo mito sparisca perché si vedono così numerosi apparecchi cellulari che si sarebbero potuti salvare, ma poiché è rimasto nel riso per alcuni giorni, dove è rimasto fermo per alcuni giorni, corrodendosi, il telefono non può essere recuperato dai danni permanenti causati dalla corrosione.

In futuro, evitate di portare il telefono con voi quando andate in piscina, usate il bagno o lavate i piatti per evitare il rischio di incidenti.

Fate particolare attenzione se il vostro telefono ha un grado di protezione IP53 – ciò significa che è solo parzialmente resistente all’acqua e non resiste agli spruzzi d’acqua. Anche se i produttori potrebbero sostenere il contrario, gli smartphone con questa classificazione possono danneggiarsi se utilizzati sotto la pioggia.

È anche importante ricordare che nessuno smartphone è completamente impermeabile. Tuttavia, i dispositivi con un grado di protezione IP67 e IP68 sono quanto di più vicino si possa ottenere al momento. Anche i telefoni con queste classificazioni stanno diventando sempre più comuni, soprattutto tra le aziende di punta rispetto a qualche anno fa. Questo non è necessariamente il caso dei dispositivi di fascia media.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Apple

iPhone

iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max, iPhone X...

iPad

iPad Pro, iPad Air, iPad 3, iPad 2, iPad, iPad mini

Watch

Series 5, Series 4, Series 3, Series 2, Series 1